Farmaglobo.it - Facebook pixel
Una pelle perfetta con l'acido ialuronico? Capiamo come e perché.
avcomm
2020-06-07 00:00:00
Consigli del Farmacista

Una pelle perfetta con l'acido ialuronico? Capiamo come e perché.

L’acido ialuronico è una macromolecola presente naturalmente dal nostro organismo, soprattutto nei liquidi degli occhi e delle ossa. La sua funzione è quella di idratare e proteggere i tessuti, oltre che di mantenere la pelle idratata ed elastica, infatti, con l’avanzare dell’età, la sua concentrazione diminuisce e ne consegue il presentarsi di rughe ed inestetismi.

Con il passare del tempo, la sua concentrazione nell’organismo diminuisce e, di conseguenza, cominciano a presentarsi rughe ed inestetismi.

Proprio per questo lo si trova alla base dei prodotti per l’estetica ed è noto anche come “fontana della giovinezza”, in quanto utilizzato anche in diversi prodotti anti-invecchiamento e in quelli per la cosmesi, in quanto supporta il processo di formazione del collagene e dei tessuti connettivi.

Quando viene integrato nello skincare, assieme al collagene, è efficace per dare un aspetto più pieno e fresco al volto: si comporta come una spugna che corrobora il processo di idratazione della pelle, rendendola più soda, luminosa e giovane.

Viene spesso usato anche in medicina estetica per intervenire su rughe, labbra, zigomi, in quanto ha un effetto rimpolpante, dà tono e turgore alla pelle.

Campi di applicazione

Cosmesi

È una sostanza sicura e priva di effetti collaterali. Le creme a base di acido ialuronico sono spesso dedicate a quelle aree della pelle dove i segni del tempo si mostrano prima: contorno labbra e contorno occhi.

Tali prodotti sono utili se usati con costanza, specialmente quando abbinano acido ialuronico e collagene: queste due sostanze unite incrementano le loro proprietà anti-invecchiamento e anti-rughe grazie al fatto che le fibre di collagene, insieme all'acido ialuronico, costituiscono la struttura che dà forma ed elasticità ai tessuti.

Medicina

Quando si comincia a parlare di iniezioni o infiltrazioni, si entra in ambito medico e raccomandiamo di rivolgersi solo a specialisti, al fine di ricevere trattamenti efficaci e sicuri.

L’acido ialuronico è molto usato nei filler, che hanno la funzione di riempire i solchi creati dalle rughe. Quando iniettato sottocute, integra la fisiologica produzione di questa sostanza, che viene a mancare col passare del tempo.

Ricordiamo che tali iniezioni, utili per ringiovanire e rimpolpare varie parti del volto, hanno effetto immediato, ma non durano per sempre, in quanto, per legge, i filler devono essere composti da materiali riassorbibili.

Alimentazione

Nessun cibo contiene l’acido ialuronico, tuttavia una sana alimentazione contribuisce alla sua formazione e a mantenerne i livelli costanti.

Tra tali alimenti, troviamo quelli che contengono le vitamine A, C, E, omega-3 e polifenoli: frutta (arance, kiwi, limoni, uva, ananas, melograni, albicocche e mirtilli), verdura (cavolfiori, prezzemolo, carote, cetrioli, finocchi, insalata verde, spinaci, zucche), tè verde, carni bianche, pesce (tonno, aringhe, sgombro e salmone) e formaggi magri.

I cibi che ne ostacolano la formazione sono quelli che contengono grassi saturi e zuccheri semplici.

Un'alimentazione varia ed equilibrata contribuisce quindi a conservare la cute idratata e fresca,

Ribadiamo, per la vostra salute, che anche se i trattamenti non sono invasivi e non prevedono anestesia, meglio affidarsi a uno specialista, per essere sempre sicuri dei risultati senza correre rischi.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di rispondere alle tue domande.

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
ottieni subito il 5%