Farmaglobo.it - Facebook pixel
Orecchio ed equilibrio, che legame c'è?
avcomm
2019-12-09 00:00:00
Consigli del Farmacista

Orecchio ed equilibrio, che legame c'è?

L’orecchio è molto importante per il nostro organismo perché svolge diverse funzioni fondamentali. Principalmente è l’organo incaricato alla funzione uditiva. Esso è in grado di trasformare l’energia delle onde sonore in impulsi elettrici, destinati a specifici centri nervosi per la percezione e l’interpretazione dei suoni. Allo stesso tempo rileva le variazioni di posizione e di movimento del capo per regolare la posizione corporea. Il cervello infatti utilizza le informazioni ricevute per elaborare e trasmettere ai muscoli scheletrici i comandi che permettono al nostro corpo di mantenersi in equilibrio sia da fermi che in movimento.

La funzione dell’orecchio legata all’equilibrio è assicurata dall’apparato vestibolare. Situato nell’orecchio interno, esso è in connessione con numerosi centri nervosi motori il cui compito è di controllare i muscoli che, in via riflessa, garantiscano il mantenimento dell’equilibrio e la posizione eretta.

L’organo dell’equilibrio è formato dai tre canali semicircolari, disposti perpendicolarmente tra loro a cui si aggiungono le cavità dell’utricolo e del sacculo. Tutte queste cavità ossee, rivestite da membrane, formano un labirinto all’interno dell’orecchio.

Quando il labirinto è in salute, l’orecchio fornisce correttamente al cervello, e di conseguenza a tutti gli altri organi, le informazioni necessarie.

Ci si riferisce alla mancanza dell’equilibrio quando, nonostante si stia fermi, in piedi o seduti, si accusa una sensazione di movimento, come se si stesse girando. Alla base di questo problema molto spesso c’è la labirintite generalmente causata da un’infezione del labirinto, la parte più interna dell’orecchio.

Le vertigini sono il sintomo più diffuso e possono rendere difficoltose le normali attività quotidiane. Possono essere continue oppure presentarsi in seguito a movimenti bruschi della testa e del corpo. Inoltre, altri sintomi della labirintite, come mal di testa, nausea e vomito, sono comuni, poiché il cervello riceve dall’orecchio interno informazioni distorte relativamente al senso dell’equilibrio.

La cura per la labirintite ideale consiste nell’uso di farmaci insieme ad una serie di azioni mirate a mitigare alcuni dei sintomi di questa patologia, come le vertigini. Soltanto l’insieme di una serie di azioni congiunte permette di ritornare alla propria quotidianità nel minor tempo possibile.

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
ottieni subito il 5%