Farmaglobo.it - Facebook pixel
Naso chiuso nei bambini: cause e rimedi
avcomm
2021-11-30 00:00:00
Consigli del Farmacista

Naso chiuso nei bambini: cause e rimedi

Il naso chiuso è un disturbo abbastanza comune e che non deve dare eccessiva preoccupazione, anche quando colpisce i più piccoli.

Certo è che è un bel grattacapo che può portare non pochi fastidi per i bambini (e di conseguenza anche per i genitori), vediamone quindi insieme le cause e i rimedi.

Cause

Tra le cause principali e più comuni, c’è il raffreddore, un disturbo infettivo causato dalla contrazione e proliferazione, all’interno del loro organismo, di un virus che intacca la salute delle mucose nasali e porta a un aumento della produzione di muco, la cui produzione è tesa a espellere il virus, e che porta ai sintomi noti come naso chiuso e difficoltà respiratorie, tipici del raffreddore.

Se il piccolo è allergico, il naso chiuso potrebbe presentarsi come conseguenza degli episodi di rinite.

Rimedi

Il raffreddore è un disturbo che va via spontaneamente e può durare diversi giorni, motivo per cui la terapia è rivolta al trattamento dei sintomi.

Per trattare il disturbo, si può operare una meticolosa pulizia dei seni nasali, magari con una soluzione fisiologica inalata direttamente dalle narici, fondamentale soprattutto quando i bambini non sono ancora capaci di soffiarsi il naso da soli. Possono essere eseguiti con una siringa (senza ago) riempita di soluzione fisiologica, utile per aiutare il bambino a liberarsi dalle secrezioni.

Altrettando benefico è il mantenere un discreto tasso di umidità all’interno della sua cameretta, magari con apparecchi o vaschette d’acqua apposte sui termosifoni, alle quali aggiungere qualche goccia di olio d’eucalipto o delle foglie di menta per farlo respirare meglio.

È fondamentale curare anche l’idratazione del piccolo, facendogli bere molta acqua, utile per ripristinarne le perdite generalmente conseguenti a febbre e tosse. Il riposo a casa è indispensabile, non per forza a letto, ma semplicemente non andando a scuola per evitare di diffondere il contagio e di esporsi ad altri germi in un periodo in cui è più vulnerabile.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Prodotti citati nell'articolo

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
ottieni subito il 5%