Zanzare: come tenerle a debita distanza
25 Jul

Zanzare: come tenerle a debita distanza

  • Posted by r2admin
  • 726

Finalmente la bella stagione… ma come tutti gli anni arriva in compagnia. Chiunque abbia un giardino o sia amante delle lunghe passeggiate immerse nel verde, le avrà di certo già notate: le inesorabili e micidiali zanzare. La lotta a questi fastidiosissimi insetti e alle loro punture, è una battaglia da affrontare quotidianamente in estate e non sempre se ne esce vincitori.

Scopriamo insieme qualche trucco per tenerle a debita distanza.

Dalla comune Culex Pipiens italiana, alla ben più pericolosa Zanzara Tigre, le zanzare sono tra gli insetti più odiati in tutto il modo, nonostante siano lente, prive di difese chimiche o di pungiglioni velenosi come quello delle api.

Cosa le rende così moleste, allora? Semplice… da maggio ad ottobre, ne siamo letteralmente invasi,in particolar modo dopo il tramonto, durante la notte e all’alba. 

La grande diffusione è legata al loro ciclo vitale; ogni esemplare femmina, infatti, produce mediamente 300 uova per volta!

È proprio per la maturazione delle loro uova, che le zanzare cercano nutrimento nel sangue degli esseri umani e di altri mammiferi, in particolare delle proteine in esso contenuto.

Una volta individuata la preda, guidate dall’emissione di anidrite carbonica emessa durante la respirazione, pungono, o meglio succhiano il sangue, provocando spiacevoli reazioni cutanee, che lasciano la pellegonfia, arrossata e con un insopportabile prurito.

Tenerle a debita distanza si può, giocando d’astuzia e sfruttando alcuni punti loro punti deboli.

Ecco qualche consiglio:

1. Attenzione all’acqua

Le zanzare hanno bisogno di zone umide e acquose per deporre le uova: pozzanghere, sottovasi, piscinette gonfiabili e ciotole d’animali. Per impedire che si riproducano in prossimità della propria abitazione, sarà opportuno eliminare ogni possibile ristagno d’acqua, sia dal giardino sia dagli ambienti domestici.


2. Circondarsi di piante anti-zanzara

Il modo più pratico per sbarazzarsi di questi insetti irritanti, è quello di approfittare degli odori ad essi sgraditi. Se c’è qualcosa che proprio non sopportano, infatti, sono i profumi (per l’uomo piacevolissimi) di alcune piante o erbearomatiche, come la citronella, l’erba gatta, il basilico, il rosmarino, la menta, il timo, l’eucalipto e il geranio.


3. Oli essenziali, un aiuto in più

Ricavati dalle stesse piante repellenti, possono essere usati direttamente sulla pelle oppure da diffusi nell’ambiente. I più utili contro questi insetti sono l’olio di neem e il teatree oil.


4. Spray, roll-on, zampironi, candele, cerotti e salviette

Il commercio offre una grande varietà di prodotti molto efficaci per tenere le zanzare a debita distanza. Si tratta di articoli da applicare sulla pelle oppure da utilizzare in casa. Chiedi consiglio al tuo farmacistadi fiducia!


5. Per i bambini, prova il Ledum Palustre

Anche chiamato rosmarino selvatico, si trova sotto forma di granuli e si assume per via orale a scopo preventivo. Agisce rendendo l’odore della pelle fortemente sgradevole agli insetti, tendendoli lontani. Niente paura, non è percettibile agli esseri umani. Si tratta di un rimedio naturale, particolarmente adatto anche ai bambini.


E se si venisse punti?

Si può essere previdenti e cercare di evitare le zanzare con tutti i rimedi possibili, ma purtroppo in estate almeno unapuntura, prima o poi arriva sempre.

In questo caso, per diminuire prurito e fastidio, basterà fare degli impacchi con del ghiaccio avvolto in un tovagliolo di cotone, e in seguito usare prodotti lenitivi a base di sostanze rinfrescanti come aloe vera, canfora, lavanda e mentolo.

Consigliata l’applicazione anche di clorulo d’alluminio, dalle proprietà antisettiche e restringenti.

Hai domande o curiosità sull’argomento? Contattaci… lo staff FarmaGlobo è tua disposizione!

Recensioni certificate