Reflusso acido: i migliori cibi per alleviarlo
01 Dec

Reflusso acido: i migliori cibi per alleviarlo

  • Posted by antonino
  • 308

La malattia più frequente che colpisci il tratto gastrico è l’acidità di stomaco, o reflusso gastrico. Quella condizione in cui l’acido dello stomaco risale verso l’esofago e lascia quella sensazione di amaro in bocca bruciore di stomaco.

Le cause possono essere varie e andare dallo stress all’indigestione o addirittura gastrite cronica.

Il dolore che sentiamo durante un episodio di reflusso è dovuto alla presenza di secrezione acida proveniente dallo stomaco che risale a livello dell’esofago, andando a irritare le pareti che non sono in grado di sopportare l’alto grado di acidità dei succhi gastrici. Questi episodi sono maggiormente presenti dopo i pasti o durante la notte poiché stando stesi aumenta il ristagno di materiale acido.

Contatta il tuo medico per una cura oppure il tuo farmacista per una soluzione che possa alleviare il fastidio, tuttavia la prima cosa da fare è rivedere e cambiare alcune delle proprie abitudini.

É fortemente consigliato di evitare pasti molto abbondanti e di stendersi prima delle 3 ore dopo aver mangiato. Condizioni come il fumo e l’uso di alcolici peggiorano la situazione quindi è consigliato smettere di fumare e smettere di consumare alcolici.

Per quanto riguarda il cibo è consigliato evitare cibi grassi ed elaborati dato che sono più lenti da digerire prediligendo cibi a base di fibre come frutta, verdura e ortaggi. Nel caso della frutta bisogna però evitare quella molto acida, quindi evitare le arance o gli agrumi ma optare banane, mele o pere. Bisogna evitare carni grasse come frattaglie, salumi o wrustel e tra i prodotti della pesca salmone, polpo o seppia.

In generale è buono evitare frittura, lunghe cotture o brasatura. Eliminare alimenti come pepe, peperoncino, sott’olio o sott’aceto, cioccolata e menta siccome aumentano l’infiammazione del tratto gastrico. Per ultimo consiglio evitare cibi troppo caldi o troppo freddi.

 Per alleviare il bruciore di stomaco, invece, è buono introdurre nella propria alimentazione cibi come l’avena ricca di fibre o sostituire pasta e pane con quelli integrali. Come già detto in precedenza evitare alimenti acidi, quindi attenzione anche ai sughi a base di pomodoro.

Grande alleato per i bruciori di stomaco è il sedano ricco di antiossidanti, che aiutano ad eliminare le tossine e a migliorare la salute del sistema digestivo. A livello proteico si trovano degli alleati nelle carni aviarie, manzo, maiale o merluzzo, orata o branzino. Si consiglia, poi, di condire con olio extravergine a crudo e di portare le pietanze a una giusta cottura, suggeriamo quindi di adottare tecniche come il bollito, lessato, in padella, al forno, alla griglia o al cartoccio.

Attenzione alle fibre, importante introdurre ma senza farne abuso siccome un uso eccessivo causa una permanenza gastrica.

 Il reflusso gastrico è una condizione che spesso si tende ad ignorare associandola a una cattiva digestione o a stress. Parlare con il medico o con il farmacista può essere la soluzione al fastidio. Non ignorare i sintomi.

Recensioni certificate