Proteggere il viso in modo giusto, anche in primavera
10 May

Proteggere il viso in modo giusto, anche in primavera

  • Posted by rifraf
  • 100

La pelle del viso è molto delicata e, quando arriva la primavera, viene subito esposta all’azione dei raggi solari. Anche se si tende a cominciare a proteggersi quando arriva l’estate, è importante sapere che l’intensità massima dei raggi UV viene raggiunta a maggio e che, quindi, è importante prendersi cura del viso dall’inizio della primavera, vediamo insieme come.

La pelle del viso è molto delicata e, quando arriva la primavera, viene subito esposta all’azione dei raggi solari. Anche se si tende a cominciare a proteggersi quando arriva l’estate, è importante sapere che l’intensità massima dei raggi UV viene raggiunta a maggio e che, quindi, è importante prendersi cura del viso dall’inizio della primavera, vediamo insieme come.

I pericoli del primo sole

Il primo sole può portare arrossamenti a una pelle non protetta, in quanto essa viene portata a rilasciare delle proteine, le allarmine, che sono dannose in quanto partecipano allo sviluppo del melanoma, un grave tumore della cute che può presentarsi, nelle sue fasi iniziali, come un piccolo neo. 

Anche in primavera è quindi necessario proteggersi con creme e lozioni, al fine di beneficiare delle belle giornate senza correre pericoli, grazie alle corrette abitudini, tra cui c’è anche l’indossare cappello e abiti leggeri, soprattutto durante le prime esposizioni al sole e se si ha una pelle molto chiara.

Come curare la pelle in primavera

I consigli che seguono sono essenziali per stimolare l’organismo e preparare la pelle all’abbronzatura, partendo dal presupposto che la crema solare è indispensabile per ogni tipo di pelle. 

L’idratazione cutanea va effettuata sia dall’interno, bevendo almeno un litro e mezzo di acqua e mangiando frutta e verdura di stagione ogni giorno, sia dall’esterno tramite l’utilizzo di creme emollienti che donano elasticità.

Per preparare la cute alle prime esposizioni, bisogna anche andare per gradi, seguendo una esposizione graduale, con non più di 15-30 minuti i primi giorni ed evitando le ore più calde (11.00 / 14.00), tenendo sempre a portata di mano i prodotti solari per il viso. È raccomandabile cominciare con fattori protettivi (SPF) alti. 

Alimentazione

Come anticipato, anche l’alimentazione conta, basta scegliere cibi ricchi di vitamina E e carotene, principi che stimolano la produzione di melanina. 

La vitamina E è efficace anche contro la formazione di macchie cutanee dovute ai raggi UV, limita la formazione di rughe e dei segni dell’invecchiamento. È perfetta per le pelli mature, secche o sensibili, ed esplica un’azione antinfiammatoria, utile in caso di eritemi, arrossamenti e scottature dovute all’eccessiva esposizione al sole. Ne sono ricchi i frutti oleosi (come le olive, le arachidi, il mais) e i semi di grano. La si trova anche nei cereali, nelle noci e nelle verdure a foglia verde.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Recensioni certificate