Gonfiore addominale: le 7 cause più comuni per cui si ha la pancia gonfia
31 Jul

Gonfiore addominale: le 7 cause più comuni per cui si ha la pancia gonfia

  • Posted by admin
  • 192
Il gonfiore addominale è quella fastidiosa sensazione di pienezza e di tensione a livello dell’addome causata, in genere, da un accumulo di gas nell’apparato e la cui quantità può aumentare a causa di patologie o per errori nell’alimentazione.

In buona parte dei casi è un disturbo passeggero che non deve destare particolare preoccupazione, e può essere sintomo di fenomeni fisiologici, come la menopausa o la gravidanza.

Le 7 cause comuni

Il gonfiore addominale può avere diverse cause che sono relative, solitamente, ad atteggiamenti o abitudini non propriamente sane e corrette, vediamole insieme:

  1. Può essere causato dall’abitudine di mangiare voracemente o con troppa fretta, così come dal pasteggiare accompagnando le pietanze con bibite gassate. L’alcol e il caffè irritano le pareti del tratto gastro-intestinale, causando tensione
  2. L’ansia e lo stress, il fumo e il consumo di gomme da masticare possono spesso portare ad ingoiare aria in modo innaturale.
  3. Per quel che concerne invece l’accumulo di gas intestinale, esso può essere conseguente alla digestione di cibi che portano a un elevato livello di fermentazione, come nel caso delle intolleranze alimentari, quali quella al lattosio o al glutine (celiachia). Altri fenomeni fermentativi possono essere generati dall’ingestione di alcuni cibi come i legumi, le brassicacee (broccoli, cavoli), formaggi fermentati e bibite gassate.
  4. Anche ingerire grosse quantità di cibi grassi può causare uno svuotamento gastrico ritardato e, di conseguenza, gonfiore.
  5. Cucinare con troppe spezie o eccedendo nel condimento.
  6. Un’alterazione della flora batterica intestinale dovuta all’utilizzo di
  7. Le infezioni intestinali possono essere cause ricorrenti, così come la stipsi (difficoltà ad evacuare) che porta all’accumulo di sostanze di scarto nell’intestino.

Rimedi

Una volta individuata la causa scatenante è bene agire su di essa.

In genere è benefico rivedere le proprie abitudini alimentari prima di passare al consulto medico volto ad escludere cause più rilevanti, e seguire i seguenti consigli:

  • L’attività fisica, soprattutto nei soggetti in sovrappeso, aiuta la distensione addominale.
  • Al fine di ridurre l’aerofagia involontaria, è bene non assumere le bevande gassate ed evitare chewingum.
  • In caso di diarrea dovuta a terapia antibiotica, è bene assumere degli integratori di probiotici (fermenti lattici) che favoriscono l’attecchimento della flora batterica.
  • Assumere alimenti antifermentativi e che aiutano l’espulsione di gas come la mela, la menta, i mirtilli e il finocchio che ha anche ottime proprietà digestive.
  • L’assunzione di fibre ha effetti benefici in quanto stimola la peristalsi intestinale, l’eliminazione del materiale gastrico e delle tossine.
  • Il carbone vegetale è un toccasana per la pancia gonfia, dato che oltre ad esercitare un’azione disinfettate trattiene parte della flora batterica intestinale.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Recensioni certificate