I colpi di calore, come evitarli
08 Aug

I colpi di calore, come evitarli

  • Posted by admin
  • 178
Quando caldo e tassi di umidità diventano elevati, se non si seguono comportamenti attenti e prudenti si può predisporre l’organismo alla comparsa di alcuni disturbi, anche seri, come i colpi di calore.

Questo tipo di malessere è dovuto ad un sovraccarico del sistema di termoregolazione corporea che, nel tentativo di raffreddare la temperatura interna, va in tilt. La possibilità di disperdere il calore interno tramite il sudore risulta compromessa e, di conseguenza, la temperatura corporea invece di rimanere stabile inizia a salire verso livelli eccessivi, arrivando fino a toccare picchi di 41° e causando il malfunzionamento degli organi interni.

A differenza del colpo di sole, può verificarsi sia in luoghi aperti, sia in ambienti chiusi senza esposizione diretta ai raggi UV e, a secondo della gravità, il colpo di calore può manifestarsi con vari sintomi quali:

  • Astenia
  • Stanchezza e spossatezza
  • Sensazione di nausea e vomito
  • Cefalea
  • Vertigini
  • Aumento della frequenza cardiaca
  • Ipotensione
  • Assenza di sudorazione
  • Perdita di conoscenza

Se doveste avvisare la comparsa di uno o più di questi sintomi, contattate immediatamente i soccorsi, perché la tempestività è fondamentale per una corretta gestione del colpo di calore.

Nell’attesa, è bene mettere la persona colpita dal colpo di calore all’ombra, sdraiata o seduta, in una zona fresca e ventilata e cercare di raffreddarla con ogni mezzo possibile, ad esempio posizionando del ghiaccio sulla fronte o al livello delle concavità in cui passa sangue (come ascelle e inguine) o bagnando con acqua fresca nuca, polsi e caviglie.

È importante riportare i valori termici a livelli fisiologici, poiché in assenza di cure tempestive, possono sopraggiungere rischi molto seri come stati comatosi e morte.

Le persone più a rischio sono quelle che hanno i sistemi di termoregolazione meno efficienti, come i bambini, gli anziani, gli obesi, i diabetici, gli affetti da malattie renali e cardiopatie.

Ecco alcuni consigli per evitare i colpi di calore:

 

  • Non uscire nelle ore più calde della giornata

Dalle 11 alle 16 si sconsiglia di praticare attività fisiche all’aperto o di esporsi al sole, meglio optare per la prima parte della mattinata o nel pomeriggio, quando le irradiazioni sono meno particolarmente intense.

  • Indossare indumenti adatti
    Per evitare il colpo di colore bisogna evitare di vestirsi troppo (attenzione specialmente a non coprire troppo i bambini!), preferendo gli abiti leggeri, in fibre naturali come cotone e lino, e di colore chiaro. Da evitare i tessuti sintetici.
    Inoltre, è bene proteggere la testa con cappelli o foulard.
  • Idratarsi adeguatamente

Per prevenire il colpo di calore è importante fornire all’organismo il giusto apporto di liquidi sia bevendo tanto e spesso, anche quando non si avverte lo stimolo della sete, per recuperare i liquidi e gli elettroliti persi attraverso il sudore, sia consumando grandi quantità di frutta e verdura.

  • Integrare i Sali minerali persi

Per i lavoratori che svolgono attività sotto il sole, per chi pratica sport all’aria aperta, oppure per chi non riesce a garantire il giusto introito di questi sali minerali con l’alimentazione può essere d’aiuto l’assunzione di integratori alimentari di sali minerali, come potassio e magnesio, indispensabili per mantenere efficienti le funzioni corporee.

Desideri maggiori informazioni su questo argomento? Contattaci! Lo staff FarmaGlobo è a tua disposizione!