Benessere intestinale
23 Dec

Benessere intestinale

  • Posted by dipendenti
  • 100

Il benessere dell’intestino è alla base di uno stato di buona salute generale: lo afferma tutta la comunità scientifica che, da tempo, lo ha definito come il secondo cervello dell’essere umano e, di seguito, cerchiamo di capirne insieme il perché.

Il benessere dell’intestino è alla base di uno stato di buona salute generale: lo afferma tutta la comunità scientifica che, da tempo, lo ha definito come il secondo cervello dell’essere umano e, di seguito, cerchiamo di capirne insieme il perché.

All’interno dell’intestino operano diverse cellule che interagiscono con il sistema immunitario dell’essere umano. Oltre a queste, questo organo è popolato da probiotici, degli organismi che garantiscono la salute la flora batterica intestinale, indispensabile per garantire il corretto svolgimento dei processi digestivi.

Come garantirsi il benessere intestinale

Per garantirsi una buona salute intestinale, è sicuramente benefico assumere frutta e verdura, in quanto ricche di fibre: è importante assumerli a ogni pasto, carcando di non esagerare con l’assunzione di grassi animali e cibi ricchi di conservanti e di additivi chimici.

Altra buona pratica che spesso viene trascurata, è quella di consumare i pasti seduti a tavola e masticare con calma, al fine di concedere più tempo all’intestino per mandare al cervello gli input di sazietà, riducendo anche i livelli di stress e della conseguente produzione di ormoni come il cortisolo, che può portare squilibrio all’interno del microbiota intestinale.

Probiotici e prebiotici

L’importanza dei probiotici sta nella loro capacità di arrecare beneficio, bnon solo all’intestino, in quanto batteri buoni, che rinvigoriscono la flora intestinale e corroborano la fermentazione dei residui alimentari. È possibile trovarli negli alimenti fermentati, come lo yogurt e il kefir.

I prebiotici sono invece dei principi presenti negli alimenti che la flora intestinale utilizza per stimolare la proliferazione dei probiotici. Ne apportano buone quantità le cipolle, l’aglio, il frumento, la soia, le banane, gli asparagi, i carciofi, la cicoria.

Buone abitudini

Sicuramente anche un’attività fisica costante dà manforte nel regolare diverse funzioni e nel rinvigrorire le difese immunitarie, oltre che il microbiota intestinale.

Gioca un ruolo importante anche la qualità del riposo e per questo è meglio evitare di mangiare troppo tardi alla sera.

In ultimo, per per garantirsi la salute di tutto l’apparato digerente, è importante:

  • Non eccedere di alcol, tabacco e droghe.
  • Assumere acqua povera di cloro.
  • Evitare prodotti raffinati e preconfezionati.
  • Tenere alla larga lo stress, in quanto pesa sulla salute in generale.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Recensioni certificate