Acufene, consigli per attenuarlo.
29 Dec

Acufene, consigli per attenuarlo.

  • Posted by antonino
  • 128

Una condizione che colpisce il 15% della popolazione adulta è l’acufene, o tinnitus. Questa sensazione di fischi o ronzii del canale uditivo può diventare incessante e fastidiosa.

Le cause non sono sempre riconducibili a una lesione dell’orecchio interno ma anche a casualità o una combinazione di fattori. La natura degli acufeni non è semplice da trovare e necessita di una visita da uno specialista, ma nella maggior parte dei casi i fattori scatenanti sono legati a lesioni, cambiamenti degli ossicini interni nella catena uditiva, età, esposizione prolungata a fonti di rumori forti o ipertensione.

 

Analizzeremo e consiglieremo uno stile di vita adatto per scongiurare questo fastidioso avvenimento.

Come già detto la principale causa di acufene è una lesione o infezione del canale uditivo scatenata da otite, tappi di cerume o uso di determinati farmaci.

Fondamentale è prestare attenzione all’alimentazione, bisogna avere un equilibrato quantitativo di sale e caffeina nella propria dieta e ridurre l’alcool per evitare sbalzi di pressione, soprattutto verso l’alto, che porterebbero al fenomeno uditivo.

L’uso di alcuni farmaci può essere riconducibile all’acufene soprattutto se ototossici, verificare quindi nel caso si facesse uso periodico di farmaci se i ronzii possono essere correlati.

Un consiglio per alleviare il fastidio dell’acufene è ascoltare suoni rilassanti chiamati suoni bianchi provenienti dal mare, dalla pioggia o tutta la sfera dei suoni naturali che possono aiutare a coprire i rumore delle orecchie.

Ci si può anche esercitare per distrarre la percezione conscia dell’acufene, in caso di quotidianità del fenomeno, tramite delle terapie sonico vibrazionali.

Di fondamentale importanza evitare fonti sonore ad elevata intensità qualora la causa dell’acufene risieda in lesioni interne all’orecchio. Ascoltare la musica ad alto volume o la Tv possono peggiorare la sintomatologia.

 

Sentire un acufene non è certo sinonimo di malattie gravi quindi non spaventatevi, bisogna solo tenere sotto controllo il fenomeno e se peggiora o diventa ricorrente andare da uno specialista.

Le cause possono essere disparate non cedete quindi alla paura di quel fischio che solo le vostre orecchie possono percepire.

Questa condizione non è incurabile, anzi ha diverse terapie a suo favore, come la TRT Tinnius retraing therapy che consiste in un allenamento attraverso suoni bianchi che porta il cervello ad abituarsi all’acufene fino a considerare quel suono come non degno di attenzione.

 

Se la condizione persiste bisogna rivolgersi subito a uno specialista chiedendo consiglio al proprio medico di base o farmacista.

Individuare la causa sarà la strada giusta per non sentire più nessun ronzio.

Recensioni certificate